(+39) 342 3704774 info@growmyexport.it

Il racconto del fondatore

Il titolare dell’azienda che vi presentiamo oggi è italiano e vive a San Francisco. “Quando mi sono trasferito negli anni Ottanta in California era molto difficile trovare cibo italiano di qualità.” – ci racconta. “Conoscevo il sapore del vero cibo italiano, e volevo che gli Americani potessero goderne allo stesso modo.” Ed è così che nel 1988 egli fonda la sua società di import, per vendere le specialità regionali in USA, specialmente quelle di manifattura artigianale. “La ricerca dei prodotti è stata fatta grazie alle conoscenze e alle esperienze di familiari, amici e persone fidate. Un passaparola di piccole eccellenze, conosciute magari in vacanza o durante una gita fuori porta. Un lavoro certosino per scoprire ed esaltare gemme nascoste, per mantenere vive tradizioni secolari “.

 

La selezione dei prodotti

L’assortimento nasce con un ideale ben preciso: fornire gli ingredienti necessari alla preparazione di un pasto completo all’italiana, soprattutto per vivere anche oltreoceano il rito del pranzo e della cena attorno a un tavolo – con prodotti semplici e genuini. Troviamo così alcune categorie fondamentali: pasta, salse, olio, aceto, cereali e specialità dolci e salate. I prodotti possono essere sfogliati sul catalogo online sia per nome, sia per regione di provenienza: un marketing evoluto per differenziare i fornitori e i sapori, troppo spesso accomunati da un cliché, un modello idilliaco che mescola in genere dosi di Toscana, Roma e Regno delle Due Sicilie.

 

Il concorso per oli d’eccellenza

Questo importatore può anche offrire ai suoi fornitori la partecipazione ad un concorso molto importante per l’olio d’oliva – la New York International Olive Oil Competition, che si svolgerà dal 23 al 26 aprile 2018. L’edizione 2017 ha visto la vittoria di medaglie d’oro e d’argento per i produttori italiani da lui presentati, un importante riconoscimento e proficuo biglietto da visita sul mercato. In media si presentano ogni anno 900 oli da una trentina di paesi del mondo, divisi nelle seguenti categorie: organico, non-organico, miscele e monocultivar, provenienza da emisfero nord o emisfero sud ed intensità. Il vantaggio è quello di poter essere inseriti non solo nel sito della manifestazione, ma anche nell’e-commerce dedicato, che potete visitare cliccando qui.