(+39) 342 3704774 info@growmyexport.it

I dati dei consumi relativi al food negli States nel periodo di lockdown dovuto al coronavirus

Mercato alimentare USA in quarantena. Il lockdown realizzato per applicare le restrizioni dovute alla recente epidemia da coronavirus ha creato problemi sanitari, ma non solo. Il Covid-19 ha rallentato l’economia nei paesi industrializzati, molte attività sono state sospese e uomini e donne sono rimasti senza lavoro.

Nonostante ciò, anche se la spesa totale dei consumatori statunitensi è diminuita dell’11%, alcune attività sono in crescita. È il caso della rivendita di generi alimentari che ha registrato degli aumenti significativi, rifornendo le persone chiuse in casa per via della quarantena. I discount registrano un aumento del fatturato del 18% nel periodo 15-21 marzo, gli store alimentari +54%, i wholesales club (grandi superfici con accesso tramite tessera e possibilità di acquisto di multipli di singolo prodotto) +19%.

I dati dimostrano che in altri settori la spesa ha retto fino a metà marzo per poi crollare quando è stato attivato il lockdown con i conseguenti licenziamenti. Queste informazioni sul comportamento dei consumatori sono relative a 40 milioni di famiglie statunitensi e sottolineano il drammatico impatto del virus COVID-19 sulle imprese.

In generale però i negozi di alimentari hanno aumentato notevolmente le loro vendite rispetto all’anno precedente (+29% a marzo). Mentre i discount e i negozi all’ingrosso hanno registrato un +16% e +12%. L’aumento è più rilevante nelle aree urbane. Le vendite dei negozi di alimentari a New York, Los Angeles e Chicago registrano un +55%, +76% e +46%.

Mercato alimentare usa quarantena

Mercato alimentare USA in quarantena: chi sale e chi scende

Ristoranti e bar hanno avuto invece un calo del 60%. Mentre il canale online dei medesimi è aumentato sì, ma non come stava aumentando prima della pandemia. Tali risultati sono dovuti a vari fattori: l’aumento dello smart working, meno persone fuori e una spesa maggiore fatta al supermercato.

Il mercato americano è un’ottima opportunità per le PMI italiane. I prodotti alimentari del Made in Italy sono noti e apprezzati, ma per sviluppare l’esportazione negli USA è cruciale definire la giusta strategia e identificare il distributore o importatore che può dare un supporto. Se sei interessato a questo tipo di esportazione ti consigliamo di esplorare il nostro sito dove trovi le informazioni necessarie e scopri i servizi della nostra Officina Export. Se desideri una consulenza personalizzata per il commercio internazionale i nostri specialisti sono pronti a rispondere ad ogni tua domanda: contattaci tramite il nostro form.